Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell

Scaricare Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell'infermiere forense Gratis

La violenza contro le ragazze diventa allarme sociale costruiti in occasione di eventi eclatanti, come la violenza sessuale da parte di sconosciuti, soprattutto se extracomunitari singoli o in gruppo, ed la violenza domestica nel momento in cui esita nella morte ancora oggi vittima. Anche la tumulto contro i bambini diventa visibile nei casi vittoria indagini su gruppi vittoria pedofili o di infanticidio, scandalizza anche la scoperta di siti internet dedicati alla pedo-pornografia, ancor appropriata se legata ad atti di sadismo contro i minori. Le campagne vittoria stampa ed i media svegliano allora le coscienze, almeno per un passeggero periodo, creando un temperatura di straordinarietà rispetto al fenomeno, illustrando con ricchezza di particolari i risvolti più truci degli episodi di cronaca. In accompagnamento si assiste ad un progressivo spegnersi dell’attenzione e apparentemente ritorna la quiete, la rassicurante ignoranza. La violenza, che tutti lecitamente condannano come un crimine odioso, torna subdolamente invisibile, specie quella quotidiana il quale avviene nell’ambito della disco privata contro donne ed minori, ancora privi vittoria un reale riconoscimento dei diritti e delle pari opportunità. L’idea stereotipa vittoria violenza, comune tra gli operatori socio-sanitari, è il quale sia un grave reato, ma relativamente poco frequente. Anche per questo motivo si tende a non riconoscerla come possiamo dire che un problema, alla stregua delle malattie troppo rare. Purtroppo i dati sulla diffusione della violenza sia da parte di ragazzi conosciute dalle vittime, dimostrano il contrario. La prevalenza della violenza nella nostra società è elevata, parecchio più di quanto possiamo ad ammettere. Neppure si limita a colpire ragazzi di livello socio-culturale basso, non è necessariamente connessa a comportamenti devianti, non è determinato dall’etilismo altrimenti dalla tossicodipendenza, che al massimo possono essere i momentanei fattori scatenanti. E’ invece diffusa trasversalmente fra tutti gli strati della società e sfugge a rigide categorizzazioni. Dobbiamo quindi accingersi a distruggere questa gamma di stereotipi, che manterrebbero invariato il fenomeno, perpetuando la cecità e sordità che finora ha impedito di aiutare le vittime. Altrettanto va fatto sul fronte della violenza sessuale: il NO di una singola donna ad un atto sessuale, in qualunque attimo o circostanza sia determinato, deve acquistare nella cognizione di tutti la dignità di limite invalicabile oltrepassando il quale inizia la violenza. Non dovrebbe appropriata nemmeno essere legittimato il pensiero che “in fondo le donne desiderano risultare violentate”, che se la sono cercata, che avvengono state facili prede every i loro comportamenti sbagliati. Concentrare l’attenzione sul incaricato e non sulla vittima è fondamentale, se si vuole che le ragazze escano dal silenzio con cui hanno scelto vittoria celare i soprusi subiti. Qualche volta è l’inizio vittoria una gravidanza l’occasione scatenante del manifestarsi di un conflitto, della rottura vittoria un precario equilibrio ed dal quel momento nel modo che violenze psicologiche o fisiche possono entrare a far parte del nuovo lessico familiare della coppia. Il ricatto economico, il bisogno di condividere delle pressione parentali, la difficoltà vittoria modificare le proprie tradizioni di vita per adattarsi all’impegno del ruolo materno, il senso di inadeguatezza e di progressiva dubbio, la vergogna per il fallimento della coppia, la paura della solitudine ed, qualche volta, ancora un residuo sentimento d’amore, impediscono alla donna di rendere pubbliche le violenze. All’inizio riceve nella speranza che qualunque volta sia l’ultima il quale il suo partner la picchierà o l’insulterà. Ottimismo supportata spesso dagli atteggiamenti dell’uomo, che trova giustificazioni esterne ai suoi comportamenti violenti, che li minimizza riducendoli ad un esplosione di rabbia determinata da difficoltà momentanee, che nel modo che parla di gelosia ed quindi pur sempre vittoria amore, che arriva perfino a chiedere scusa, riconfermandola così nel suo compito di salvatrice della coppia.


Categoria: Educazione

Dettagli

Editore

Independently published

Lingua

Italiano

ISBN

9781973381518

Pubblicazione

2017-11

Autore

Olga Noè

6 commenti per "Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell'infermiere forense"

  1. avatar1

    Luca Milani

    GRAZIE!

  2. avatar2

    Matteo Carletti

    Molto bene l'ho trovato! il prossimo fine settimana inizio a leggerlo :)

  3. avatar3

    Anabele

    Come viene scaricato? Non riesco a trovarlo :S

  4. avatar4

    Andrea Caccini

    Facile da scaricare, ma un po 'fastidioso da registrare ...

  5. avatar5

    Antonella Parisi

    Mi è piaciuto molto questo libro, lo consiglio a tutti!

  6. avatar6

    Romeo

    L'ho avuto fisicamente molto tempo fa e l'ho perso, volevo rileggerlo ma non volevo pagare di nuovo. Grazie!

Aggiungi un commento

Tags:

Scaricare Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell'infermiere forense, Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell'infermiere forense epub gratis, Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell'infermiere forense pdf gratis, Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell'infermiere forense ebook gratis, Assistenza alla donna vittima di violenza: Il ruolo dell'infermiere forense online gratis