G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint)

Scaricare G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint) Gratis

Excerpt from G. Verdi (1813-1901)

Vedremo nel seguito di questo trattazione quale e quanta parte, anche sfrondata di tutte le esagerazioni, abbia avuta la musica virilmente appassionata del Verdi nelle vicende italiche dei memorabili anni rivoluzionari. Ma oggi più non si parla che di rivoluzioni economiche, industriali, scientifiche; e scienza, industria, economia finanziaria entrano, o direttamente o di sbieco, perfino nella musica, che accenna così a snaturarsi. Dalla quieta solitudine della sua villa di sant'agata, o dall'alta terrazza del palazzo Doria di Genova, Giuseppe Verdi ha contemplato, a dir così, lo spettacolo dell'affannoso rimescolio dei nuovi bersaglieri dell' arte melodramma tica, ha pronunziata l'ultima sua parola con l'ultimo capolavoro, Falsz'afi: poi, ripetendo forse dentro di se la scettica arguzia che tutto nel mondo è burla, ha aspettato, con la filosofica rassegnazione del giusto, che lo chiamasse la morte. Ora l'antica quercia, che si er geva maestosa sulla vetta del monte per fare ombra al 1' erbe ed alle ginestre, è stata abbattuta: Giuseppe Verdi non è più. Il compianto di in ogni caso il mondo civile, nel modo gna solenni onoranze tributategli, nel modo gna commemorazioni elo quenti, rendono anche più acuto il dolore di un popolo, che venerava nell' autore del Rigolett'o la più spiccata personificazione del stoffa.

Rifacendo adesso all' Indietro il cammino, percorso in sessant'anni successo lavoro assiduo, di rare sconfitte (poco più il quale una) e di vittorie memorabili, quali forse la storia non registra, every il numero grande, neppure per le opere del Rossini, io mi propongo di riassumere, non precisamente la vita del maestro, che fu vita vittoria continuo e operoso esposizione, aborrente dal mettersi costruiti in vista, intesa soltanto per avvicinarsi il meglio probabile a quell' ideale artistico che gli fiammeggiava nel pensiero, ma bensì lo svolgersi di quel suo genio che ebbe chiarezza tutta italiana, che non conobbe vergognose transazioni, ed non patteggiò mai, neanche nelle opere più frettolosamente composte, con le corruzioni e con le deviazioni del gusto. Il globo della musica melodrammatica dicono che sia stato fulminato, come da pubblica sventura, alla relazione della sua morte, dalla quale le menti rifuggivano, per quella cara inganno che fa considerare i sommi uomini quasi esenti dalla livellatrice legge abituale. E parlando di lui, mentre si può ammettere che duri ancora il compianto di tutti, e rendendo un umile ciononostante fervoroso omaggio al l'opera sua artistica, ci parrà di rivederlo come non appena ottantenne si presentava, cinto di candida aureola, successo nanzi alla folla commossa nel teatro della Scala, nella memorabile sera tuttora prima rappresentazione della sua opera Falslajf.

About the Publisher

Forgotten Books publishes hundreds of thousands of rare and classic books. Find more at www.forgottenbooks.com

This book is a reproduction of an important historical work. Forgotten Books uses state-of-the-art technology to digitally reconstruct the work, preserving the original format whilst repairing imperfections present in the aged copy. In rare cases, an imperfection osservando la the original, such as a blemish or missing page, may be replicated in our edition. We do, however, repair the vast majority of imperfections successfully; any imperfections that remain are intentionally left to preserve the state of such historical works.


Categoria: Musica

Dettagli

Editore

Forgotten Books

Lingua

Italiano

ISBN

9780484104500

Pubblicazione

2017-12

Autore

Eugenio Checchi

6 commenti per "G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint)"

  1. avatar1

    Luca Milani

    GRAZIE!

  2. avatar2

    Matteo Carletti

    Molto bene l'ho trovato! il prossimo fine settimana inizio a leggerlo :)

  3. avatar3

    Anabele

    Come viene scaricato? Non riesco a trovarlo :S

  4. avatar4

    Andrea Caccini

    Facile da scaricare, ma un po 'fastidioso da registrare ...

  5. avatar5

    Antonella Parisi

    Mi è piaciuto molto questo libro, lo consiglio a tutti!

  6. avatar6

    Romeo

    L'ho avuto fisicamente molto tempo fa e l'ho perso, volevo rileggerlo ma non volevo pagare di nuovo. Grazie!

Aggiungi un commento

Tags:

Scaricare G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint), G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint) epub gratis, G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint) pdf gratis, G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint) ebook gratis, G. Verdi (1813-1901) (Classic Reprint) online gratis